Salta al contenuto

TORINO CAPITALE ITALIANA DEL VERDE

image

Il 2016 segna un traguardo particolarmente significativo per
il capoluogo piemontese, rilevato già nell’ultimo rilevamento dell’Istat come la
grande città più verde d’Italia.

Il Parco del Po e la collina di Torino sono stati dichiarati
Riserva di Biosfera dall’Unesco: il riconoscimento è stato assegnato a Lima al
quarto congresso mondiale Man and Biosphere.

Si tratta del primo caso in Italia di realizzazione di
un santuario naturalistico in un’area metropolitana; 120 chilometri di
corso del fiume, colline ricche di boschi ed una crescente presenza di
flora e fauna, in un territorio di 85 Comuni. L’importante riconoscimento
giunge pochi mesi dopo l’iscrizione nelle liste del Patrimonio
Immateriale dell’Umanità Unesco del paesaggio vitivinicolo
di Langhe-Roero e Monferrato.

Questa prestigiosa categoria di importanza internazionale, indetta
dalle Nazioni Unite, raggruppa una rete di territori mondiali  che dimostrano una elevata
integrazione fra qualità ambientale ed attività umane.

Torino, insieme a Napoli e Venezia, è una delle poche città
italiane ad aver rispettato la Legge Rutelli, che nel 1992 indicò il parametro di
verde da adottare nei comuni, nella proporzione di un nuovo albero per ogni
bambino nato. I dati dell’ultimo bilancio sul verde urbano dell’Istat hanno rilevato
38.114 nuovi alberi piantati negli ultimi 5 anni, con un totale di 165.000
piante presenti in Città e nell’adiacente collina: una media di 23,94 metri
quadri di area verde a disposizione di ogni cittadino.


Fonte: 

Istat;
OnuItalia – 19 marzo 2016

Volonwrite per Mezzopieno

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...