Salta al contenuto

LE LUCI DI NATALE CREATE CON I RIFIUTI DELLE SPIAGGE

image

L’abbinamento del Natale con il consumismo trasfigura spesso questa festa di origine religiosa rendendola una festa commerciale. Alle isole Canarie, Spagna, quest’anno si è deciso di dargli un significato diverso.

La città di L’Oliva, sull’Isola di Fuerteventura, ha voluto realizzare un’illuminazione che valorizzi e restituisca dignità all’ambiente, risorsa di cui questa isola vive. Tutte le illuminazioni che sono esposte per dare luce alla città durante le festività natalizie sono state realizzate con scarti trovati sulle spiagge e dai rifiuti prodotti dagli alberghi. Il lavoro di progettazione e produzione è stato diretto dal famoso architetto Fernando Menis che con il contributo degli abitanti dell’isola ha voluto supportare questa iniziativa per sensibilizzare ad una coscienza sociale. Tavole da surf, secchi, giocattoli da spiaggia ma anche bottiglie di plastica abbandonate sulle spiagge locali hanno trovato una seconda vita diventando così insolite decorazioni natalizie.

Viste le temperature calde che si registrano in ogni stagione, invece dei classici pupazzi di neve, sono stati scelti fiori di ibisco come simbolo del Natale isolano e poi calamari giganti, meduse e palme; tutto di materiale riciclato.

Il progetto è stato realizzato a costo zero, coinvolgendo grandi e piccoli nel celebrare il Natale in modo diverso, dando nuova vita al significato della festa e ai rifiuti abbandonati. 


Fonte: Noti Canarias – 4 dicembre 2017

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...