Salta al contenuto

POESIE AL CITOFONO E CONCERTI SUL BALCONE A TORINO

image

Un sollievo dell’anima per i passanti: nasce dall’idea del poeta
Pierangelo Grosso “Poesie al citofono”. Ogni sabato dalle 17 alle 19 in via
Mercanti 6 a Torino, basta suonare il campanello al nome “Grosso” per sentirsi decantare
alcuni versi su richiesta.

Un momento di pura intimità in mezzo al frastuono,
un ristoro, una consolazione o anche solo una curiosità soddisfatta. Pierangelo
voleva condividere le sue poesie con le persone, ma non trovando uno spazio ad
hoc ha pensato di farlo da casa: “Una sera stavo leggendo una mia poesia a
degli amici e riflettevamo sul fatto che non ci fosse ancora un luogo a Torino
dove recitare poesie liberamente. Proprio in quel momento hanno citofonato, e
sull’istante mi è venuta l’idea”. Chi citofona può ascoltare versi tratti dalla
sua prima raccolta, altri scritti quotidianamente: poesie esistenziali, ma
anche di carattere politico o di impegno sociale. “Con Poesie al citofono
vogliamo che la gente si riappropri del quartiere in cui viviamo, diventato
oramai preda di  negozi e ristoranti, e renderlo il ventre dell’arte
urbana di Torino, un centro culturale in mezzo alla città”.

Del resto, la strada di Torino dove abita è piena di arte: ogni domenica pomeriggio,
di fronte alla sua abitazione, al numero 3, prende vita “Il concertino dal
balconcino”, appuntamento in cui si esibiscono musicisti, poeti, scrittori per
residenti del quartiere o un pubblico di passaggio che li guarda rapito col
naso all’insù.


Fonte: 

Libreriamo

La
Stampa
; Poesie al citofono; Concertino dal balconcino

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...