Salta al contenuto

I SACCHETTI DI PLASTICA NEI MARI INGLESI STANNO DIMINUENDO

image

Il numero di sacchetti di plastica presente nei mari intorno al Regno Unito è diminuito in misura considerevole negli ultimi 10 anni. Lo rivela uno studio durato 25 anni, pubblicato sulla celebre rivista scientifica “Science of the Total Environment”, in cui è stato rilevato che la loro presenza è diminuita del 30%. Il fenomeno è considerato estremamente rilevante e lo studio ne analizza e prende in esame le possibili cause, proponendo delle ipotesi. Gli scienziati dell’Istituto Inglese di Zoologia mettono in relazione l’introduzione della tassa sul pagamento dei sacchetti da parte dei cittadini con la loro dispersione nell’ambiente marino del Regno Unito. Lo studio ha messo a confronto, infatti, l’ultimo decennio con quello precedente, quando la distribuzione dei sacchetti di plastica era ancora gratuita.

Secondo uno degli autori della ricerca, Thomas Maes, del Centro inglese per l’ambiente e la pesca: “Gli sforzi di tutti i membri della società, della gente, delle industrie e del governo per ridurre i sacchetti di plastica, stanno avendo un effetto. Questa ricerca suggerisce che lavorando insieme possiamo ridurre, riutilizzare e riciclare e affrontare così il problema dei rifiuti marini”. Oltre alla nuova tassa, un grosso impatto è stato quello dei nuovi materiali di cui sono composti i moderni sacchetti biodegradabili che si decompongono molto velocemente, diminuendo notevolmente il tempo di presenza nei mari.

L’Inghilterra ha introdotto nel 2015 una tassa sulle buste di plastica e a distanza di sei mesi dall’approvazione del provvedimento l’utilizzo delle buste di plastica nei punti vendita ha visto una riduzione dell’85%.


Fonte. Science – 27 febbraio 2018

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...