Salta al contenuto

IL RIGORE NON C’ERA: E RIFIUTA DI FARE GOAL

image

In Turchia, nel corso della partita di calcio tra due giovani formazioni under 16, l’Altinordu FK e il Balikesirspor Baltok, si è verificato un gesto molto singolare.

Nel corso di un’azione, alcuni giocatori della squadra ospite entrano in area di porta e un attaccante, contrastato da due difensori, serve un compagno che nel frattempo finisce in fuorigioco. Tutti si fermano e un difensore raccoglie il pallone con le mani per battere il calcio di punizione; l’unico a non essersi accorto del fuorigioco è l’arbitro, che concede per questo un rigore.

Nonostante le proteste dei giocatori il penalty è stabilito ma il giovane calciatore Bariscan Altunbas sceglie di rimediare alla palese ingiustizia calciando volontariamente il pallone fuori dalla porta, in fallo laterale, rinunciando così ad una possibile rete per la sua squadra. Il pubblico e tutti gli altri giocatori scoppiano in un applauso scrosciante per salutare l’esemplare gesto di fair play e tutto lo stadio si alza in piedi.

La notizia ha fatto il giro dei media e del web ed ha oltrepassato i confini nazionali finendo in rete con milioni di visualizzazioni e portando questo esempio in giro per tutto il mondo. Il giovane Bariscan si è detto meravigliato per tanta attenzione e ha dichiarato: “Ho fatto una cosa naturale, era giusto fare così”


Fonte: Hurriyet – 25 gennaio 2018

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...