Salta al contenuto

LA DIFFERENZIATA NON È PIÙ UNO STRESS, UN’APP LA FA PER NOI

image

Si chiama Junker
– dalla parola inglese junk che significa spazzatura – e serve appunto a
semplificare la vita ai cittadini alle prese con la raccolta differenziata.
Basta un click con la telecamera del proprio smartphone sul codice a barre del
prodotto da buttare per visualizzare le materie prime di cui è composto e
sapere in quale cassonetto smaltirle.

Tradotta in
dieci lingue, tra cui russo cinese e rumeno, Junker offre già informazioni su un
milione e mezzo di prodotti ma, nel caso che l’oggetto scansionato non venisse
riconosciuto, l’utente può alimentare il database inviando una fotografia alla
app, con esperti che rispondono in tempo reale. Tra le altre informazioni a
disposizione: ubicazione dei punti di raccolta rifiuti, calendari del porta a
porta e indicazioni per la gestione dei rifiuti speciali. È anche possibile
segnalare criticità relative alla raccolta differenziata allegando una
fotografia scattata dal telefonino.

Junker, già
attiva a Bolzano, Cagliari e Ancona, è stata adottata in questi giorni dal
Comune di Torino il cui obiettivo è di raggiungere il 65% della raccolta
differenziata entro il 2023, secondo quanto dichiarato dall’assessore
all’ambiente Alberto Unia.


Fonte: Junkerlife; Comune
di Torino
 – 19 ottobre
2018

Buone notizie cambiano il mondo. Firma la nostra petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...