Salta al contenuto

RIPARTIRE DALLA BICIPOLITANA: IL MODELLO PESARO

image

Mentre le città provano a riaprire, le persone si confrontano con i problemi della mobilità con una nuova sensibilità. Il vecchio modo di spostarsi mostra i suoi limiti e la voglia di dare un nuovo aspetto alle città e al traffico stanno diventando argomenti improcrastinabili.

La città di Pesaro ha creato la prima linea di trasporto a due ruote che unisce i vantaggi di una metropolitana a quelli del trasporto ecologico a pedali: la bicipolitana. Le strade sono state trasformate in vere e proprie linee percorribili soltanto dalle bici e regolamentate da una precisa logica che le connette tra di loro e le coordina. Ogni linea è riconoscibile dalla grafica distintiva ed è collegata con le altre con mappe e segnalazioni molto precise e intuitive. Le prime 6 linee sono già state completate e attraversano tutta la città per un totale di 90 chilometri e sono diventate un modello nazionale e un esempio che molti altri comuni stanno cercando di replicare.

“Non possiamo uscire dalla crisi con più traffico e automobili nelle città.

La bicipolitana diventi sempre più un modello nazionale per l’Italia”, ha detto il sindaco di Pesaro Matteo Ricci. La città di Bologna ha già richiesto di poter replicare la pratica marchigiana e nel Comune di Pesaro, insieme a Legambiente, sono partiti corsi per la “Scuola di Bicipolitana” sulle soluzioni tecniche e progettuali capaci di far crescere su scala urbana e periurbana una mobilità ciclistica di qualità e per la realizzazione di Bicipolitane in tutta Italia. 

__________________

Fonte: Comune di Pesaro – 11 maggio 2020

✔ Buone notizie cambiano il mondo. Firma la nostra petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...