Salta al contenuto

L’EUROPA BANDISCE L’IMPORTAZIONE DI AVORIO

image

Ogni anno in Africa 35.000 elefanti sono uccisi in maniera illegale dai commercianti di avorio e dai bracconieri, spesso con metodi barbari.

Molte campagne si sono succedute negli ultimi decenni per interrompere questo genocidio che ha rischiato di portare alcune specie addirittura alla loro estinzione. Nonostante la limitazione della caccia nei paesi di origine, il mercato dell’avorio è rimasto forte e incontrollato. 

L’Unione Europea ha approvato il 2 luglio una sentenza vincolante per tutti gli stati membri che cancella definitivamente l’importazione di ogni tipo di derivato dei grandi pachidermi dalla Tanzania e dal Mozambico.

E’ una vittoria storica per la sopravvivenza degli elefanti in Africa, che da una popolazione di circa 10 milioni sono scesi a meno di 500.000 nell’ultimo secolo. Una spirale che sembrava inarrestabile e che alimentava insieme alle altre forme di commercio illegale di prodotti del bracconaggio, un mercato da oltre 12 miliardi di dollari.

Questa risoluzione dell’UE, che segue il precedente bando della Zambia, fa parte della estesa campagna dell’Unione voluta da molti paesi per arrestare il mercato nero di prodotti derivanti da specie protette. Il programma attivato da tempo dalla Commissone Europea ha guadagnato la fiducia di molti paesi del mondo ottenendo una forte riduzione del bracconaggio ed il calo di molte delle pratiche ad esso legate.


Fonte: European Commission; Sunday Mirror – 02 luglio 2015

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...