Salta al contenuto

I MOTORINI ELETTRICI CONDIVISI IN CITTÀ

image

Una rivoluzione nella mobilità urbana che abbatte il traffico e l’inquinamento, oltre che i costi e le difficoltà legate al parcheggio, si chiama MiMoto ed è un motorino elettrico che si può prelevare e rilasciare, come già avviene per il car sharing. Omologati per due e dotati di un casco per ciascun passeggero, i motorini sono condivisi a flusso libero senza alcun vincolo di stazioni di ricarica. Senza chiavi, si gestisce tutto tramite App sullo smartphone.

Ogni scooter può essere noleggiato

da chiunque abbia una patente B o il patentino per i ciclomotori e in qualunque punto della città in cui è stato lasciato dal guidatore precedente. Il servizio è arrivato a Torino e a Milano; iscriversi costa 99 centesimi e l’uso 0,23 euro al minuto. I motorini possono anche entrare nella ZTL e in centro dove le auto non hanno accesso. La ricarica non è necessaria e si può controllare con la App sul telefono. Ogni mezzo è sempre carico e non serve attaccarlo alla rete quando si rilascia; l’alimentazione è effettuata dal personale della società in collaborazione con IrenGo, la multiutility torinese che fornisce l’energia elettrica per l’alimentazione dei mezzi.

 


Fonte: MiMoto – 19 ottobre 2018

Buone notizie cambiano il mondo. Firma la nostra petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...