Salta al contenuto

I VOLONTARI CHE TELEFONANO PER NON FAR SENTIRE SOLI GLI ANZIANI

image

Per un anziano solo in casa che non riceve tante visite, una telefonata può fare la differenza. Ci sono persone che dedicano parte del loro tempo per fare questo, portare un po’ di compagnia a chi non ne ha.

Negli Stati Uniti Eskaton, un’organizzazione senza scopo di lucro californiana, raggiunge ogni giorno centinaia di anziani nelle loro case tramite un programma di rassicurazione telefonica. Dai suoi centralini ha effettuato 1,6 milioni di telefonate negli ultimi 20 anni, non solo per verificare la  salute degli anziani ma soprattutto per dargli una parola di conforto. I volontari, con la loro dose giornaliera di compagnia e di conversazione, offrono un appoggio agli anziani e l’opportunità di parlare e di socializzare.

Le persone anziane che vivono sole hanno maggiori probabilità di sviluppare la demenza rispetto ai loro coetanei socialmente più connessi. “La solitudine produce effetti fisici che sono tra i più problematici nella medicina moderna”, afferma Linda Whiteside, responsabile del programma rassicurazione telefonica. I volontari sono spesso persone a loro volta anziane, in pensione, che traggono a loro volta beneficio dal parlare con altri individui come loro e che riescono così a raggiungere soggetti che non escono volentieri di casa o che sono restii a frequentare luoghi pubblici e a incontrare altri.


Fonte: Eskaton – 27 dicembre 2018

✔ Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...