Salta al contenuto

IN ITALIA IL PRIMO DATA CENTER A IMPATTO ZERO

Sapevi che
inviare tre e-mail genera la stessa quantità di CO2 prodotta percorrendo un
chilometro in automobile? Tutti i servizi web, da una ricerca su Google alla
casella di posta elettronica, dal nostro blog personale ad un like su Facebook,
“girano” sui data center: vale a dire i luoghi fisici che ospitano server,
storage, gruppi di continuità e tutte le apparecchiature che consentono di governare
i processi delle c.d. tecnologie dell’informazione. Con la crescita
esponenziale di internet, le emissioni prodotte da questi centri hanno
eguagliato quelle generate dall’intero settore del traffico aereo globale.

Consapevole del
problema la Exe.it di Bologna, una società informatica che fornisce servizi
web, ha costruito in Italia il proprio green data center, primo esempio di data
center ad emissioni zero in tutta l’Europa meridionale (le altre strutture
simili si trovano infatti nei Paesi scandinavi). La struttura in legno
progettata per garantire un’elevata efficienza termica, il tetto ricoperto da
pannelli solari ed il minore surriscaldamento dovuto alla bassa densità dei
server fisici installati negli “armadi” (la metà della media di mercato), fanno
del data center di Exe.it un esempio di vera e propria efficienza energetica,
attestata peraltro da varie certificazioni.

Exe.it è anche
una società benefit, cioè una società profit che presta particolare attenzione
non solo all’ambiente ma anche al sociale ed al benessere dei suoi dipendenti.
Nello stabilimento in provincia di Bologna i dipendenti hanno infatti a
disposizione una sala musica ed una palestra, oltre agli orti comuni dove
coltivare e raccogliere le verdure.


Fonte: Exe.it

L’Italia che cambia – 18 gennaio 2018

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...