Salta al contenuto

IL MALAWI ABOLISCE LA PENA DI MORTE

image

Con una sentenza del 28 aprile 2021 la Corte Suprema del
Malawi ha dichiarato la pena di morte incostituzionale in quanto lesiva del
diritto alla vita, sancendone ufficialmente l’abolizione.

La Corte, chiamata ad esprimersi sul tema dal ricorso
presentato da un condannato, ha ordinato l’annullamento della pena per più di
37 detenuti in attesa di esecuzione, convertendo la condanna al carcere a vita.

Storicamente in Malawi la pena capitale è stata riservata ai
colpevoli di omicidio e tradimento ma poteva essere applicata anche per i
reati di stupro, rapina violenta, effrazione e furto con scasso. Le ultime
esecuzioni nel paese risalgono al 1992 quando 12 persone furono impiccate. Il primo
presidente democraticamente eletto Bakili Muluzi si era opposto fermamente
all’uso della pena capitale e da allora, sebbene siano state emesse alcune
condanne a morte, non vi sono state più esecuzioni.

“La pena di morte prende di mira i più poveri in Malawi e in
altri luoghi (…) quelli che non possono permettersi un’adeguata rappresentanza
legale sono quelli che hanno più probabilità di affrontare la pena di morte” ha
affermato l’avvocato malawiano per la giustizia sociale Alexious
Kamangila.  

Con questa sentenza il Malawi diventa il ventiduesimo paese
africano ad abolire la pena capitale.

____________________

Fonte: Malawi 24 – 29 aprile 2021

image

✔ VERIFICATO ALLA FONTE | Guarda il protocollo di Fact cheching delle notizie di Mezzopieno

✖  BUONE NOTIZIE CAMBIANO IL MONDO | Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali

✛  Guarda come sostenere Mezzopieno

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...