Salta al contenuto

IL MESSICO CHIEDE SCUSA AI MAYA: STORICA RICONCILIAZIONE

image

Il 3 maggio 2021 presso il Museo della Guerra di Castra, nel
municipio di Carrillo Puerto durante uno degli
eventi di commemorazione del bicentenario dell’Indipendenza del Messico, il
presidente Andrés Manuel López ha chiesto scusa a tutti i popoli indigeni per gli
abusi e le discriminazioni subite sino ad oggi: “È per un imperativo di etica
del governo, nonché mia propria convinzione che offriamo le nostre più sincere
scuse al popolo Maya per i terribili abusi che sono stati commessi da privati,
autorità nazionali e straniere durante la Conquista”, ha dichiarato pubblicamente.

La segretaria del Governo, Olga Sánchez, incaricata di portare
il messaggio alla comunità Maya, ha inoltre affermato: “Per tutto quello che è
successo, perdonateci. Per quelle cose oggi chiediamo a nome dello Stato
messicano al Popolo Maya del Messico il perdono per i torti commessi in tutti
questi anni e per le discriminazioni di cui continuano ad essere vittime ancora
oggi. Con questo atto vorremmo costruire un futuro con la fiducia di aver
cominciato a piantare un seme di pace, giusta e dignitosa che ci permetterà un
raccolto abbondante di vari frutti. Uno dei frutti del perdono è la pace”.

La rappresentante Maya, Ana Karen Dzib Poot ha accolto le
dichiarazioni del Governo chiedendo che queste si tramutino in fatti concreti,
in particolare chiedendo la creazione di una commissione di memoria e
riconoscimento, istituendo un piano di sviluppo mirato e la fine di ingiustizie
e discriminazioni.

____________________

Fonte: Milenio – 3 maggio 2021

image

✔ VERIFICATO ALLA FONTE | Guarda il protocollo di Fact cheching delle notizie di Mezzopieno

✖  BUONE NOTIZIE CAMBIANO IL MONDO | Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali

✛  Sostieni Mezzopieno

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...