Salta al contenuto

LA FELICITA’ VOLA SUL WEB

image

Più della metà degli italiani è felice.

Nel corso dell’anno appena trascorso il valore medio di felicità espressa nei messaggi inviati sul web tramite Twitter è infatti risultato pari al 58,6%: quasi sei italiani su dieci quindi sono stati felici, almeno a giudicare dai loro commenti postati nella rete. Il dato è diffuso da iHappy, un indice che analizza il contenuto emotivo dei milioni di messaggi su Twitter raccolti quotidianamente nelle 110 provincie italiane.

L’indice iHappy è basato sulle reazioni istantanee dei singoli individui, sugli avvenimenti che accadono nella vita di ciascuno e che incidono sul livello di felicità. Gli eventi considerati possono essere la nascita di un figlio, il rapporto con la moglie o la fidanzata, un compleanno da festeggiare, una bella giornata di sole, la vittoria della propria squadra del cuore, una promozione, una passeggiata nel centro città etc.

La primavera è la stagione più felice (60,2%) con un valore nel mese di giugno del 62,7% ed il giorno più felice dell’anno è stato il 1° gennaio (iHappy 75,1%). Tra gli altri giorni di particolare buonumore il 1° giugno, data della presentazione della lista degli azzurri per i Mondiali e il 29 settembre il giorno di due fotografie: quella dell’abbraccio tra i due Papi e quello tra i Clinton e la nipote Charlotte, ma anche il giorno dell’inizio della rivoluzione degli ombrelli ad Hong Kong (74,1%). Il giorno mediamente più felice della settimana è il venerdì, in cui le aspettative per il week end sono maggiori.

La Puglia, col 64,8% di tweet felici, si conferma in testa alla classifica di iHappy, tallonata però a breve distanza dall’Umbria (63,8%) e dalle Marche (61,6%), stagioni in cui la felicità è stata in forte ascesa. La palma di capitale della felicità alla Sardegna. Dopo Oristano (vincitrice nel 2012), stavolta è Cagliari ad aggiudicarsi il primato con il 67,4% di felicità.
Al secondo posto Lecce (67,1%), seguita da Genova (già vincitrice nel 2013). Bene anche Parma (65,9%) e Ogliastra
(65,1%), le uniche due provincie a comparire nella top ten delle più felici per tre anni di seguito.

Tra gli eventi più rilevanti del 2014 che hanno prodotto una marcata variazione in positivo nella felicità degli italiani due eventi che hanno
le donne come protagoniste: si registrano picchi di felicità sia il 30 luglio, giorno della “battaglia del sorriso” da parte delle donne turche contro la “presunta” immoralità di ridere in pubblico da parte delle donne (+19%) ed il 23 novembre, con la partenza per lo spazio di Samantha Cristoforetti(+11,2%). Per la prima volta boom di felicità nella domenica di Pasqua (+23,1 punti di felicità in più). Anche lo sport contribuisce al buonumore: iHappy sale (+8,7%) dopo la vittoria della nazionale italiana contro l’Inghilterra ai Mondiali di calcio ma anche lo scudetto della
Juventus.

Per contribuire alla creazione dell’indice iHappy si può scaricare l’app @iHappyITA

_______________________________________________

Fonte: Twitter; Voices from the Blogs

Risorse: iHappy 2014

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...