Salta al contenuto

LA PIOGGIA SOLIDA PER COMBATTERE LA SICCITÀ

La scarsità di
acqua è una delle maggiori sfide che l’agricoltura mondiale si trova ad
affrontare. Con il cambiamento climatico a rendere le precipitazioni sempre più
imprevedibili, gli investimenti nel controllo e nella gestione delle
risorse idriche sono diventati prioritari per ogni Nazione.

In Messico,
intanto, la tecnologia inventata dall’ingegnere Sergio Rico si propone come una
soluzione a basso costo, accessibile ai piccoli agricoltori, per immagazzinare
la risorsa acqua e garantirne la disponibilità nel corso del tempo. La “pioggia
solida” commercializzata dall’azienda di Rico è un polimero biodegradabile, non
tossico, a base di acrilicato di potassio. Grazie alle sue proprietà è in grado
di assorbire fino a 200 volte il suo peso in acqua: vale a dire che un chilo di
pioggia solida può immagazzinare fino a 200 chilogrammi di acqua e trattenerla fino
a 12 mesi.

Gli agricoltori sono
così liberi di scegliere il momento migliore per iniziare la semina, senza
dover attendere le piogge, e possono irrigare i campi con la pioggia solida contando
su un graduale rilascio di acqua che soddisfa il naturale fabbisogno della
pianta. Il prodotto, che si secca e torna ad idratarsi ad ogni ciclo di
coltivazione, garantisce una vita utile di 10 anni, perdendo ogni anno il 10%
della sua capacità di assorbimento.


Fonte: LluviaSolida

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...