Salta al contenuto

LO SMOG SI PUÒ CATTURARE CON LA LUCE

Il professor
Johnson, che insegna chimica ambientale all’Università di Copenhagen
(Danimarca), ha brevettato un dispositivo in grado di abbattere l’inquinamento
ambientale miscelando i gas inquinanti con l’ozono presente nell’aria, con l’impiego di lampade
fluorescenti.

Il suo inventore
ha battezzato il sistema GPAO (Gas Phase
Advanced Oxidation
), ovvero ossidazione avanzata della fase gassosa. In
sostanza, il GPAO trasforma in semplice polvere gli inquinanti che si trovano
allo stato gassoso e li rimuove utilizzando una carica elettrostatica, come
facciamo ogni volta che spolveriamo lo schermo di un computer.

Come chimico, ho studiato la capacità
naturale dell’atmosfera di ripulire se stessa. La natura pulisce l’aria in un
processo che coinvolge l’ozono, la luce del sole e la pioggia. Escludendo la pioggia, il GPAO fa la stessa cosa, ma accelerando il processo
di un fattore pari a centomila volte”
, racconta il professor Johnson. Il GPAO è così in grado di eliminare
fumi chimicamente diversi come composti di zolfo e
idrocarburi pericolosi per la salute, senza l’impiego dei filtri
tradizionali e con un limitato impiego di energia. Il GPAO è già in uso presso
un’industria danese che processa acque reflue.


Fonte: ACS Publications

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...