Salta al contenuto

ETIOPIA E ERITREA DICHIARANO LA FINE DELLA GUERRA

image

Una guerra silenziosa che dura da quasi 20 anni e che ha afflitto una delle aree più povere del continente africano.

I capi di Stato di Etiopia ed Eritrea hanno firmato il 9 luglio una dichiarazione in cui si afferma che lo stato di guerra tra i due Paesi è finito. Un accordo di pace che termina il conflitto nato per questioni legate ai confini del 1998. Il summit tra il presidente dell’Eritrea Isaias Afewerki e il neo-primo ministro dell’Etiopia Abiy Ahmed ha rappresentato la prima volta che i leader dei due Paesi confinanti si sono incontrati dopo quasi due decenni.

Etiopia ed Eritrea sono in uno stato di stallo dal 2000, quando un accordo di pace ha interrotto una guerra in cui decine di migliaia di persone sono state uccise. L’accordo di pace tuttavia stabilìva che la città di Badme, il punto focale del conflitto, facesse parte dell’Eritrea. L’Etiopia rifiutò di accettare questo punto e così le relazioni tra i due Paesi non ripresero mai. La tensione in questo ventennio ha provocato l’esodo di migliaia di eritrei in fuga dal proprio Paese.

L’accordo è stato voluto fortemente da Abiy Ahmed, diventato il primo ministro della seconda nazione più popolosa dell’Africa, nello scorso aprile.

Il Ministro dell’Informazione eritreo Yemane Meskel ha dichiarato: “Lo stato di guerra tra i due Paesi è giunto al termine. Una nuova era di pace e amicizia
è stata inaugurata. Entrambe le due nazioni lavoreranno per promuovere una stretta
cooperazione nelle aree politiche, economiche, sociali, culturali e della sicurezza”.


Fonte: Ministry of Information Y. Meksel – 9 luglio 2018

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...