Salta al contenuto

IL SUDAN IN PACE SEPARA LA RELIGIONE DALLA POLITICA

image

Dopo la storica pace firmata con il fronte rivoluzionario in Darfur negli ultimi giorni del mese di agosto, il governo di transizione del Sudan ha accettato di separare la religione dallo stato, ponendo fine a 30 anni di dominio islamico nella nazione nordafricana.

Il primo ministro sudanese Abdalla Hamdok e il leader del gruppo ribelle Sudan People’s Liberation Movement-North,

Abdel-Aziz al-Hilu, hanno firmato una dichiarazione congiunta nella capitale etiopeAddis Abeba, adottando di comune accordo il principio democratico. "Affinché il Sudan diventi un paese democratico in cui sono sanciti i diritti di tutti i cittadini, la costituzione dovrebbe essere basata sul principio della separazione tra religione e Stato, in assenza del quale deve essere rispettato il diritto all’autodeterminazione" afferma il documento.

L’accordo arriva dopo che il governo ha siglato la pace con le forze ribelli che ha sollevato la speranza di porre fine ai combattimenti che hanno devastato il Darfur e altre parti del Sudan sotto il dittatore spodestato Omar al-Bashir. La più grande delle due fazioni nel Movimento di liberazione del popolo sudanese-Nord, che ha combattuto le truppe sudanesi negli stati di confine della nazione, si è rifiutata di firmare qualsiasi accordo che non garantisse un governo laico e l’abolizione della sharia, la legge islamica.

Il Sudan sta uscendo dall’isolamento internazionale che iniziò subito dopo che Bashir prese il potere nel 1989 e attuò un’interpretazione fondamentalista della legge islamica che cercava di rendere il paese “l’avanguardia del mondo islamico”. Al-Qaeda si stabilì lì creando una base del suo Stato Islamico.

____________________

Fonte: Bloomberg – 4 settembre 2020

image

✔ VERIFICATO ALLA FONTE | Guarda il protocollo di Fact cheching delle notizie di Mezzopieno

✖  BUONE NOTIZIE CAMBIANO IL MONDO. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali-e-portare-la-comunicazione-gentile-nelle-scuole

ツ diffondiamo la positività condividi

Leggi più notizie su:

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...