Salta al contenuto

LA THAILANDIA DICE BASTA ALLE CREME SOLARI INQUINANTI

image

Il governo thailandese ha approvato una legge che mette al bando le creme solari contenenti sostanze chimiche che danneggiano le barriere coralline. 

Tutti i prodotti solari che contengono ossibenzone, octinoxate, 4-metilbenzilidene canfora e butilparabene sono stati vietati nei parchi marini di tutto il Paese perché danneggiano la flora e la fauna marina. L’annuncio è stato accompagnato dall’evidenza scientifica che queste sostanze chimiche “deteriorano le barriere coralline, distruggono le larve di corallo, ostruiscono il loro sistema riproduttivo e causano lo sbiancamento della barriera corallina”. Questo fenomeno, osservato in diverse parti del mondo, è il sinonimo di barriere che perdono i microrganismi di cui sono formate e che non si ripopolano più.

La Thailandia segue l’isola del Pacifico di Palau, lo stato americano delle Hawaii, Bonaire nelle Antille e alcuni Parchi in Messico che hanno recentemente adottato divieti simili per preservare  i loro ecosistemi marini. L’impegno della nazione asiatica per preservare e riformare le barriere coralline è accompagnato da una campagna di riforestazione sottomarina che si occupa di ripiantare i coralli permettendogli di crescere e di riprodursi, andando a ricreare la barriera corallina persa e creando basi per i ripopolamento futuro.

_______________

Fonte: Bangkok Post;  – 4 agosto 2021

image

✔ VERIFICATO ALLA FONTE | Guarda il protocollo di Fact cheching delle notizie di Mezzopieno

✖  BUONE NOTIZIE CAMBIANO IL MONDO | Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali

Se apprezzi il nostro lavoro e credi nel giornalismo costruttivo ✛ sostieni Mezzopieno

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...