Salta al contenuto

ARRIVANO I NONNI DI COMUNITÀ

Una rete di nonne e nonni che appartengono alla comunità, per dare supporto ai genitori in difficoltà o fragili e valorizzare le risorse all’interno del tessuto sociale: sono oltre 300 i “Nonni di comunità” volontari che da tre anni in tutta Italia hanno messo a disposizione tempo, affetto ed esperienza per 1200 famiglie con  bambini da zero a tre anni. I nonni di comunità si prendono cura dei bambini quando i genitori non possono, li
Continua...

GLI UFFIZI PRIMI AL MONDO A DIVENTARE A MISURA DI BAMBINO

Gli Uffizi compiono una rivoluzione nel mondo dei musei: opere fissate a un’altezza di 65 cm da terra, a misura di bambino. Gli educatori museali e gli assistenti di sala del museo di Firenze accolgono positivamente l’incontro tra arte e bambini nella mostra monotematica del pittore Beato Angelico, frate domenicano vissuto nella prima metà del 1400. Il direttore degli Uffizi, Eike Schmidt, spiega: “Gli esperti del nostro dipartimento per l’educazione ci hanno segnalato che la
Continua...

LA SCELTA DI LEGO: BASTA SOLDATINI E CARRI ARMATI

L’azienda danese Lego, tra i più importanti produttori di giocattoli al mondo, ha deciso di mettere fine alla produzione di soldatini e carri armati e il ritiro di tutti i suoi modelli legati all’ambito della guerra. Questa decisione segue una lunga serie di iniziative di conversione che stanno portando la casa danese a rendere sempre più etici e sostenibili i suoi prodotti e maggiormente attento il suo ruolo sul mercato dei giocattoli. Dopo la scelta di incominciare a
Continua...

NASCONO I COLORI PER LA PELLE DI TUTTO IL MONDO

Se fino ad oggi abbiamo avuto solo un paio di colori nei pennarelli per colorare la pelle delle persone, l’affermazione di un mondo con sempre meno confini e multietnico ci chiede di allargare il modo in cui pensiamo ai suoi colori. Per questo motivo una delle più antiche aziende di forniture per l’arte del mondo ha pensato di allargare il campo dei colori dei suoi pastelli da disegno. I nuovi pastelli sono studiati con 32
Continua...

I BAMBINI ADOTTANO GLI ANZIANI SOLI AL TELEFONO

Nelle settimane in cui siamo stati costretti a restare chiusi in casa a causa del corona virus, tante persone anziane sole si sono trovate in difficoltà e molti si sono dati da fare per cercare di aiutarle nel fare la spesa, per sbrigare piccole commissioni o per non farle sentire sole. Alcuni bambini di Bologna hanno deciso di dedicare un po’ del loro tempo per tenere compagnia a queste persone e per adottarli come se
Continua...

ARRIVA LA RIVOLUZIONE DEI CARTONI INCLUSIVI PER TUTTI

In un momento storico in cui i bambini sono costretti a rimanere a casa, l’approccio di una nuova tecnica che unisce alla finalità ludica quella pedagogica e una componente inclusiva con finalità educative e sociali, è una risposta di resilienza e di positività che dà spazio a tutti i bambini, con e senza deficit sensoriali, perché possano condividere le stesse emozioni ed empatizzare tra di loro. Lampadino e Caramella è un cartoon-able, cartone animato serializzato
Continua...

LE MULTE MORALI: UN MODO GENTILE PER FAR RIFLETTERE

Vetture parcheggiate in doppia fila, su marciapiedi o piste ciclabili e addirittura in mezzo alla strada. Sosta selvaggia negli orari di entrata e uscita degli studenti da scuole. Per questi automobilisti arriva la multa morale. Invece di rivolgersi alle forze dell’ordine, sono gli stessi scolari ad apporre sul parabrezza dei tagliandi che redarguiscono l’automobilista per il suo comportamento in violazione al codice della strada. La buona pratica ha ormai preso piede in tutta Italia, da
Continua...

INDIA: PARTORISCE DUE GEMELLINE SANE A 74 ANNI

Una donna di 74 anni ha dato alla luce due gemelline con un parto cesareo nello Stato indiano dell’Andhra Pradesh. Erramatti Mangayamma, moglie dell’ottantenne Raja Rao, è secondo i medici che l’hanno aiutata a partorire, la donna più anziana ad essere divenuta madre, dopo Daljinder Kaur che, sempre in India, nel 2016 partorì un bambino all’età di 70 anni. La donna e il marito agricoltore, vivono nel villaggio di Nelaparthipadu, nel distretto di Godavari e sono
Continua...

MALAWI: LA DONNA CHE HA FATTO NASCERE 8000 BAMBINI IN CASA SUA

A Lilongwe, capitale del Malawi, una ostetrica in pensione, Charity Salima, ha aperto un piccolo reparto maternità nella propria abitazione. Dal 2008 ad oggi nella clinica Achikondi ha fatto nascere 8.000 bambini. Finora nessun neonato e puerpera sono morti. Nata alla fine degli anni ’50, Charity è stata cresciuta dalla nonna ed è riuscita a diplomarsi infermiera professionale e ostetrica. Per molti anni ha lavorato nel più grande ospedale del Paese, il Queen Elizabeth Central
Continua...

LEGO LANCIA I MATTONCINI IN BRAILLE PER I BAMBINI CIECHI

La Lego, una delle più famose case di giocattoli del mondo, ha creato una linea dei suoi celebri mattoncini ad incastro, apposta per i bambini che non possono vedere. I mattoncini Braille Lego sono uguali a quelli tradizionali ma hanno stampato sopra ad ognuno di essi le lettere e numeri in alfabeto Braille. Essendo pienamente compatibili con tutti gli altri, permettono ai bambini di interagire con altri bambini, insegnanti vedenti, studenti e membri della famiglia
Continua...

LA SARTA CHE FA LE BAMBOLE UGUALI AI BAMBINI DIVERSI

Bambole che replicano le caratteristiche dei bimbi che le possederanno. Questa è l’idea di Amy Jandrisevits un’assistente sociale statunitense che realizza bambole con le stesse disabilità dei bambini che segue nel suo lavoro. I bambini che soffrono di patologie fisiche e disabilità, possono vivere uno stato di disagio e non accettazione della loro condizione, soprattutto se messi a confronto con standard estetici che esaltano la perfezione. Amy dopo un percorso lavorativo a stretto contatto con questi
Continua...

I BAMBINI LEGGONO AI CANI MALTRATTATI: UN LEGAME OLTRE LE PAROLE

È stato ideato in un canile del Missouri (USA), il progetto che porta i bambini tra i 6 e i 14 anni a leggere per i cani ospiti del rifugio. Si chiama Shelter Buddies Reading ed è un’attività che ha lo scopo di sviluppare l’empatia e la socialità tra i bambini e i cani che arrivano da un trascorso difficile. Il percorso produce un effetto doppio; quello di educare i cani ad avere fiducia, entrando
Continua...

IL NUOVO PRONTO SOCCORSO DEI BIMBI È UN PARCO GIOCHI

A Torino è stato inaugurato il più grande pronto soccorso pediatrico del Nord Italia. Non è solo il più efficiente e moderno, ma è stato pensato come un parco giochi. Le parti comuni e le sale ricreano l’ambiente di una città immaginaria immersa in una foresta di animali e le sale sono tutte diverse. Un ambiente coloratissimo e gioioso, a misura di bambino e organizzato per accogliere 45.000 piccoli pazienti all’anno e per farli sentire
Continua...

123 BAMBINI SCOMPARSI, RECUPERATI IN UN SOLO GIORNO

Il servizio degli sceriffi degli Stati Uniti della Polizia di Stato del Michigan ha realizzato in un solo giorno un’operazione mai condotta prima. Gli agenti delle forze dell’ordine della contea di Wayne hanno organizzato un’azione denominata MISafeKid, programmata per mesi e diretta a identificare e recuperare i bambini scomparsi in tutta la contea. L’iniziativa si è svolta in una vasta area con la collaborazione organizzata di tutte le forze di polizia e degli enti incaricati della
Continua...

UN PELUCHE PER OGNI BAMBINO MALATO: DA TUTTA ITALIA

Un piccolo peluche per accogliere ogni bambino al momento del suo ricovero in ospedale. È l’idea della caposala del reparto di pediatria dell’ospedale di Vercelli che ha coinvolto in questo tutta l’Italia. “Mio figlio un giorno mi ha chiesto di dare in beneficenza i peluche che non usava più e ho pensato subito al reparto”. La prova con il primo paziente ha avuto successo e Michela decide di condividere l’iniziativa su Facebook. La campagna #facciamogirareinostripeluche ottiene
Continua...

RITROVATI 3000 BAMBINI SCOMPARSI IN INDIA

In 3 giorni sono stati rintracciati quasi 3.000 bambini scomparsi, grazie a un nuovo software di riconoscimento facciale che la polizia di Delhi, in India, ha adottato in prova per rintracciare i tanti bambini che si perdono ogni anno nel grande Paese. Il problema dei bambini persi in India è estremamente diffuso a causa della mancanza di un’anagrafe funzionante e della ancora diffusa mancata registrazione di molti all’atto della nascita. La polizia di Delhi ha
Continua...
+

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...