Salta al contenuto

UTILIZZARE I TETTI PER SALVARE LE CITTÀ

Uno dei Paesi più densamente popolati del mondo, l’Olanda, ha intrapreso un nuovo approccio all’architettura urbana alle prese con il cambiamento climatico, salendo sui tetti. La città di Rotterdam ha connesso diversi edifici del centro, con passerelle che creano un livello ad uso esclusivo delle persone, con giardini, attività e spazi di svago. La Rooftop Days (giorni sui tetti) sblocca lo spazio inutilizzato nella grande città e crea nuove aree di vita con un’alta qualità
Continua...

L’OSPEDALE CHE DIVORA LO SMOG COME UNA FORESTA

Un edificio avveniristico che ricorda un Iceberg, composto da lamelle ceramiche che disintegrano lo smog. Il nuovo polo dell’Ospedale San Raffaele di Milano è stato realizzato con l’obiettivo di curare non solo all’interno ma anche all’esterno della struttura sanitaria, per portare un nuovo concetto di architettura civica al servizio dell’ambiente. Soprannominato Iceberg per la sua mole che ricorda un enorme blocco di ghiaccio iridescente, l’edificio è stato progettato per essere sostenibile ambientalmente, grazie all’utilizzo di
Continua...

CASE E NATURA IN ARMONIA: LE NUOVE CITTÀ VERDI

Sviluppare comunità umane in rispetto alla natura e con una maggiore consapevolezza per gli spazi necessari con più armonia e rispetto tra uomo e ambiente, è possibile. Alcune esperienze in tutto il mondo lo fanno da tempo e stanno ispirando una nuova generazione di urbanisti, architetti e pianificatori, rappresentando delle buone pratiche che sono diventate esempi virtuosi da studiare e spesso anche da replicare. Madina è un sobborgo di Accra, nel sud-est del Ghana, in Africa.
Continua...

QUARTIERI GIARDINO CIRCOLARI PER MIGLIORARE LA VITA: BRONDBY

Quartieri giardino adiacenti ma disposti su vaste aree verdi, dove i muri sono costituiti da vegetazione e le abitazioni sono organizzate in modo circolare: un modo di costruire le città che ottimizza il rapporto tra natura e urbanizzazione e la convivenza tra le persone. In Danimarca, alla periferia di Copenaghen, Brondby Haveby è un nuovo modello di città sostenibile. Le abitazioni sono costruite in modo da facilitare gli scambi e la collaborazione e creare una
Continua...

PROTEGGERE OGNI COSA CON UN VESTITINO DI LANA: ARRIVA LO YARN BOMBING

Lo Yarn Bombing, letteralmente “bombardamento di fili”, è una nuova forma d’arte che è nata nelle strade degli Stati Uniti, un movimento internazionale che colora le città vestendole con installazioni in lana e cotone. Panchine, statue, idranti, alberi e persino autobus diventano manufatti artistici che hanno l’obiettivo di dare ai luoghi in cui sono installati un aspetto gioioso e colorato.In questi ultimi anni il fenomeno artistico è approdato e si è diffuso anche in Italia
Continua...

140.000 VICINI SI AIUTANO PER BADARE AI PROPRI QUARTIERI

Sono tanti quartieri d’Italia ad essersi organizzati per proteggere la quiete e la sicurezza dei luoghi in cui vivono. Un antico sistema già in uso nelle culture rurali da tempo immemore e persosi nel tempo, che ritrova un nuovo senso grazie alla collaborazione tra concittadini. Semplici abitanti di periferie, uomini e donne di ogni età che dedicano un po’ del loro tempo per la propria comunità, utilizzando la coesione sociale come strumento di aiuto reciproco.
Continua...

IL VECCHIO CAVALCAVIA DIVENTA UN PARCO

Si chiama High Line il lungo parco cittadino lineare creato su un vecchio tronco della ferrovia sopraelevata West Side Line. Si trova a New York e copre un’area di 2,4 km lungo il lato occidentale di Manhattan. La West Side Line fu costruita nei primi anni trenta ed abbandonata nel 1980. Nel 1999 si costituì un’associazione di residenti della zona che propose di non abbattere l’infrastruttura, proponendo la sua riqualificazione in parco urbano. Il progetto della camminata
Continua...

L’ARTISTA CHE COPRE GLI SFREGI CON LE COSE BUONE

Combatte le scritte offensive e che deturpano le città con disegni di cibo e di frutta succulenta. Si chiama Pier Paolo Spinazzè, 37 anni, in arte “Cibo” ed è di Verona: la sua è arte pubblica e la città la sua galleria ma per lo Street artist i graffiti sono molto di più che disegni per abbellire le città. Pier Paolo crede che simboli xenofobi sui muri non solo deturpino i muri ma che influiscano
Continua...

LA PRIMA CITTÀ SOSTENIBILE D’EUROPA È ITALIANA

La città di Savona è la prima ad ottenere in Europa il riconoscimento per la qualità della sua edilizia e dell’impatto urbano sulla sua comunità. Il riconoscimento che la classifica anche tra le prime al mondo, è stato attribuito dall’US Green Building Council, l’organizzazione internazionale che certifica i progetti di edilizia verde a livello globale. Il programma valuta sostenibilità, equità sociale ed esperienza umana in rapporto con la tecnologia e si basa sul metodo LEED, il più
Continua...

L’AUTOSTRADA DIVENTA UN GIARDINO

Le città crescono e il cemento avanza, ma in alcune parti del mondo questo binomio è stato scardinato. A Seoul, capitale della Corea del Sud, un vecchio cavalcavia è stato trasformato in un enorme giardino sospeso che collega il lato orientale della città con quello occidentale. La grande strada costruita nel 1970 e recentemente chiusa al traffico stradale per problemi di sicurezza, è stata trasformata in un grande parco. Al suo interno ci sono viali,
Continua...

IL QUARTIERE DI PALERMO RINATO CON L’ARTE

Si chiama “Rambla Papireto” il progetto artistico di riqualificazione sociale e urbana curato dall’Accademia di Belle Arti di Palermo che ha restituito colore a Danisinni, un quartiere logorato da disoccupazione, analfabetismo, dispersione scolastica e povertà. L’idea è nata dagli insegnanti di scenografia dell’Accademia che, ottenuto un terreno di 10 mila metri quadrati, hanno cercato di creare una social factory, una galleria a cielo aperto di opere di street art.“La gente del quartiere ha risposto molto
Continua...

LA NOTTE SBIANCA LA CITTÀ

I Retakers sono cittadini volontari che hanno scelto di dedicarsi in maniera concreta al recupero degli spazi e dei beni pubblici della propria città. La notte del 13 luglio a Roma si sono organizzati e sono scesi in strada per la “Notte Sbianca” e hanno rimosso adesivi e affissioni abusive da pali, muri e cabine, ridipinto diversi elementi di arredo urbano ricoperti di graffiti vandalici, eliminato gli scarabocchi dai muri, raccolto rifiuti per strada e
Continua...

UN PARCO PER NUOTARE TRA I FIORI

Un modello esemplare di integrazione della natura nelle grandi città e precursore di un nuovo modo di concepire gli ecosistemi urbani in maniera eco-ambientale sostenibile ed olistica. Il Luming Park è nato nel cuore della metropoli cinese Quzhou, una caotica metropoli da 2,5 milioni di abitanti lungo la riva del fiume Shiliang. Il parco urbano è uno spazio di 31 ettari che integra campi, riserve d’acqua e diverse funzioni ricreative, molte delle quali legate all’esercizio fisico
Continua...

Azioni di cittadinanza gentile – COLORARE LA CITTÀ

Canberra, Australia Fonte: Streetfurniture – 1 maggio 2017
Continua...

LE STRISCE 3D CHE SALVANO LA VITA

Ci sono piccole idee semplici che a volte possono fare grandi differenze. Questa è una di quelle ed è nata in India. Si tratta di strisce pedonali evolute, che sono in grado di far rallentare e attirare l’attenzione dei conducenti dei veicoli, in modo da prevenire gli incidenti ai danni dei pedoni. Le ha pensate una ragazza indiana, Saumya Pandya Thakkar, e le ha realizzate per la  prima volta ad Ahmedabad, la sua città, in alcune
Continua...

LE CITTÀ ASSUMONO LE PECORE

Per conciliare le diverse esigenze di convivenza e l’armonia tra specie animali ed esseri umani, l’uomo e la natura hanno imparato a stringere alleanze. Una particolare forma di collaborazione che negli ultimi anni si sta diffondendo è quella tra greggi e parchi cittadini. Sono diversi i comuni che hanno fatto ricorso a mandrie di erbivori sostituendo decespugliatori e macchinari nel compito della cura del verde nei parchi e nelle aiuole delle città,   in cambio
Continua...
+

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...