Salta al contenuto

LA PRIMA CITTÀ CHE VIVE CON L’ACQUA PIOVANA

Nye, nei pressi di Aarhus, la seconda città più grande della Danimarca, è il primo distretto urbano del mondo in cui tutte le acque superficiali effluenti da tetti, strade e dall’area verde circostante sono riutilizzate per la vita della comunità. A Nye è stato sviluppato un nuovo modello urbanistico basato sull’acqua, una soluzione idrica centralizzata in cui la pioggia è la fonte primaria e la comunità può vivere in modo sostenibile. Raccolta dall’intera area, dalle
Continua...

QUARTIERI GIARDINO CIRCOLARI PER MIGLIORARE LA VITA: BRONDBY

Quartieri giardino adiacenti ma disposti su vaste aree verdi, dove i muri sono costituiti da vegetazione e le abitazioni sono organizzate in modo circolare: un modo di costruire le città che ottimizza il rapporto tra natura e urbanizzazione e la convivenza tra le persone. In Danimarca, alla periferia di Copenaghen, Brondby Haveby è un nuovo modello di città sostenibile. Le abitazioni sono costruite in modo da facilitare gli scambi e la collaborazione e creare una
Continua...

ABBRACCIARSI DI PIÙ PER ESSERE PIÙ FELICI: LA LEZIONE DANESE

Imparare a vivere pienamente i momenti e le relazioni è uno dei modi per dare senso a ciò che facciamo, a tal punto che nel sistema educativo danese l’empatia è considerata importante quanto l’insegnamento della matematica o della storia ed è inserita nel curriculum formativo della scuola, dall’asilo fino alle superiori. Tutti gli alunni danesi dai 6 ai 16 anni frequentano la Klassens tid, ossia una lezione che dà valore al tempo: un percorso di
Continua...

I RIFIUTI DIVENTANO UNA PISTA DA SCI E ALIMENTANO LA CITTÀ

A Copenaghen, la capitale della Danimarca, è stato combinata la produzione di energia pulita con la ricreazione e il riciclo. CopenHill è una centrale termoelettrica ma allo stesso tempo è anche un luogo dove le persone si divertono e una attrazione turistica: una pista da sci estivo e invernale e un’area attrezzata per diversi sport. L’edificio della centrale elettrica utilizza i rifiuti anziché i combustibili fossili per produrre energia per la città è sta contribuendo
Continua...

LA DANIMARCA COMPRA GLI ELEFANTI PER TOGLIERLI DAI CIRCHI

La Danimarca sta spendendo 11 milioni di corone (1,4 milioni di euro) per acquistare gli ultimi quattro elefanti da circo del paese e per dare loro una pensione adeguata. La decisione ha visto il plauso dell’opinione pubblica, ben disposta a spendere una somma così importante di denaro pur di garantire ai quattro elefanti un nuovo futuro. Mentre il governo si muove per vietare gli animali selvatici nei circhi, il ministro dell’alimentazione e della pesca Mogens
Continua...

ENTRANO IN SERVIZIO I TRAGHETTI ELETTRICI

Da qualche mese i traghetti elettrici Aurora e Tycho Brahe sono ufficialmente in servizio sullo stretto di Oresund, la striscia di mare di circa 4 chilometri che separa Danimarca e Svezia dove ogni anno transitano 7 milioni di persone con oltre 50.000 passaggi. Grazie al progetto co-finanziato dall’Unione Europea le due navi, originariamente a diesel, sono state convertite in elettriche tramite 640 batterie al litio per una potenza installata pari a 11 mega-watt. Durante le
Continua...

IL LEGO DIVENTA VEGETALE: FATTO CON LA CANNA

Una delle più importanti aziende di giocattoli al mondo, la Lego, ha deciso di dare una una svolta storica ai suoi mattoncini. Gli elementi botanici dei set di costruzioni, come alberi e cespugli, non saranno più fatti di plastica ma di un nuovo materiale di origine vegetale, completamente ecologico. “Stiamo lavorando intensamente per sviluppare nuove materie sostenibili. Si tratta di un primo grande cambiamento verso il nostro obiettivo: produrre mattoncini solo utilizzando materie sostenibili”, spiega
Continua...

LA PRIMA CASA BIOLOGICA AL MONDO

Convertire i rifiuti agricoli in materiale da costruzione con cui costruire case a impatto zero sull’ambiente. Ci soni riusciti per la prima volta in Danimarca. Un gruppo di architetti e ingegneri ha lavorato per anni per ottenere materiali abbastanza resistenti dagli scarti della campagna per poter costruire la prima casa biologica al mondo. I progettisti hanno sviluppato un processo che trasforma erba, paglia e foglie in mattoni, rivestimenti e strutture. Gli scarti agricoli che normalmente andrebbero
Continua...

I BAMBINI CRESCONO: ADESSO ANCHE I LORO VESTITI

I bambini crescono rapidamente e i loro vestiti invecchiano in fretta, dopo pochi cambi diventano stretti e non entrano più. Un costo che incide molto sulle tasche delle famiglie e anche sull’ambiente Il nuovo sistema che permette di riutilizzare i vestiti dei bambini più e più volte per bimbi diversi è nato in Danimarca. Gli indumenti non si comprano e non si buttano, ma si affittano. Si tratta di una grande comunità in cui ogni
Continua...

LE DONNE IMAM APRONO ALL’ISLAM GENTILE

Sherin Khankan è nata in Danimarca da una immigrata finlandese e un rifugiato siriano. Figlia di due mondi, ha fondato la prima moschea femminile del suo Paese. La Mariam Masjid di Copenhagen è diversa da altre moschee perché è guidata da donne ed è aperta ai musulmani che non si identificano nelle moschee tradizionali, basate su un rigida gerarchia maschile, dove le donne di solito assistono alle preghiere da un balcone. Questo centro, insieme ad altri
Continua...

A COPENHAGEN PIÙ BICICLETTE CHE AUTOMOBILI

Per la prima volta da quando la capitale danese ha iniziato a conteggiare il traffico in entrata nella città, le biciclette hanno superato le automobili, raggiungendo le 265.000 unità. La municipalità, soprattutto negli ultimi dieci anni, ha scommesso sulla mobilità alternativa investendo oltre 130 milioni di euro in infrastrutture. Tra le opere più note ci sono l’Harbour Circle, un percorso ciclabile ricreativo di 13 chilometri che attraversa la zona sud della città, oltre ai 13
Continua...

UN GIORNO DI VENTO ALIMENTA TUTTA LA NAZIONE

E’ successo il 9 di Luglio, quando grazie ad una giornata particolarmente ventosa, la Danimarca ha soddisfatto con la sola energia eolica il 116% del suo fabbisogno energetico nazionale giornaliero. In quella data, la produzione dei parchi eolici danesi è stata tanto efficiente da consentire persino di esportare il surplus di energia prodotta a Germania, Norvegia e Svezia. “Questo dimostra che un mondo alimentato al 100 per cento da energia rinnovabile non è fantasia”, –
Continua...

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015

Loading...