Salta al contenuto

LE DONNE IRANIANE AMMESSE NEGLI STADI PER LA PRIMA VOLTA IN 40 ANNI

image

Gli era stato vietato dopo la rivoluzione islamica del 1979. Le donne in Iran non potevano accedere agli stadi insieme agli uomini in occasione di eventi sportivi.

La pressione dell’organo di governo mondiale del calcio FIFA e delle attiviste per i diritti delle donne, ha rotto questo divieto e per la prima volta dopo 40 anni le autorità iraniane hanno permesso alle donne di assistere alla partita delle qualificazioni asiatiche della Coppa del Mondo iraniana contro la Cambogia allo stadio Azadi di Teheran il 10 ottobre. LA decisione è stata presa dopo la morte, il mese scorso, di Sahar Khodayari, una donna che si è data fuoco per protestare contro il suo arresto per aver tentato di entrare ad una partita.

Le 4000 donne presenti sono state partecipi e calorose e alla fine della partita, i giocatori iraniani si sono avvicinati alla sezione femminile per mostrare il loro apprezzamento. Il portavoce del governo Ali Rabiei ha dichiarato che “Il governo ha una visione positiva della presenza di donne negli stadi”. “L’infrastruttura dello stadio Azadi è pronta per la presenza femminile ma l’infrastruttura culturale e mentale deve essere pronta “, ha aggiunto

Il presidente della FIFA, Gianni Infantino ha esortato le autorità iraniane ad aprire gli stadi alle donne per tutte le partite, non solo per le qualificazioni ai Mondiali. "Ora non ci si può fermare o tornare indietro”, ha detto. “La storia ci insegna che il progresso arriva per gradi e questo è solo l’inizio di un viaggio”.

____________________

Fonte: Reuters – 10 ottobre 2019

✔ Buone notizie cambiano il mondo. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...