Salta al contenuto

IL PRIMO STATO A DIRE NO AGLI ALLEVAMENTI INTENSIVI DI SALMONI

image

L’Argentina è diventato il primo Paese al mondo a vietare l’allevamento intensivo di salmone in rete aperta, una pratica che danneggia notevolmente l’ecosistema.

Gli allevamenti a rete aperta stanno provocando problemi ambientali in Scozia, Norvegia, Canada e Cile, dove la produzione intensiva di salmone ha portato epidemie di infezioni da pidocchi di mare che hanno pesantemente colpito le popolazioni selvatiche rimanenti ed enormi sviluppi algali che hanno ucciso milioni di pesci. L’approvazione del disegno di legge argentino ha bloccato i piani per creare quello che sarebbe stato il primo allevamento intensivo di salmone del Paese, nel Canale di Beagle lungo la costa meridionale del paese. Il divieto copre le giurisdizioni marittime e i laghi della Terra del Fuoco, dell’Antartide e delle Isole dell’Atlantico meridionale, ecosistemi unici al mondo ed estremamente delicati.

David López Katz, membro della campagna “Without Blue There Is No Green” contro l’allevamento del salmone, ha dichiarato: “Questa legge è un esempio di cura per un modello economico e produttivo sostenibile che rispetti le tradizioni culturali e le pratiche artigiane che generano posti di lavoro puliti”.

L’uscita del documentario Seaspiracy all’inizio di quest’anno ha messo l’industria sotto i riflettori, affermando che il settore dell’allevamento del salmone ha generato la stessa quantità di rifiuti organici dell’intera popolazione scozzese. Andrew Graham-Stewart, direttore di Salmon and Trout Conservation Scotland, ha dichiarato: “Gli argentini, profondamente consapevoli di quale disastro ambientale sia stato l’allevamento del salmone in altri Paesi, si sono mossi con decisione per prevenire un simile disastro nelle loro acque costiere”.

______________________

Fonte: Buenos Aires Times; The Independent – 2 luglio 2021

image

✔ VERIFICATO ALLA FONTE | Guarda il protocollo di Fact cheching delle notizie di Mezzopieno

✖  BUONE NOTIZIE CAMBIANO IL MONDO. Firma la petizione per avere più informazione positiva in giornali e telegiornali https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali-e-portare-la-comunicazione-gentile-nelle-scuole

Se apprezzi il nostro lavoro ✛ sostieni Mezzopieno

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...