Salta al contenuto

LE BUONE ABITUDINI – un allenamento alla felicità

SUPERARE LA PAURA ( ▶ esercizio)

 

“Ogni lungo viaggio comincia con il primo passo”  (Lao Tzu)

 

Alle volte una o due esperienze negative possono portarci ad avere paura di situazioni che razionalmente non abbiamo motivo di temere; altre paure, invece, non derivano affatto dall’esperienza personale. In entrambi i casi, per superare queste paure è necessario sviluppare un’associazione più positiva – o meno negativa – con le situazioni che temiamo. Ecco come:

  1. Inizia a piccole dosi. Il primo passo consiste nell’esporsi a piccole dosi all’attività che ti spaventa, in un contesto sicuro. Ad esempio, se parlare in pubblico ti rende nervoso, potresti iniziare a ricercare un’opportunità di discorso senza pressioni, di fronte ad un pubblico ridotto ed incoraggiante, in un contesto dove non devi preoccuparti troppo dell’eloquenza – magari il brindisi per il compleanno di un amico. Oppure se tu volessi imparare ad arrampicare su roccia ma fossi spaventato dall’altezza, potresti trascorrere del tempo ad osservare ed assistere altri scalatori.
  2. Ripeti l’attività fino a che non sentirai la paura svanire.  Nel corso del tempo, la ripetuta esposizione ad una versione sicura e non pericolosa di ciò che ti spaventa può ridurre l’associazione negativa e sostituirla con un’associazione neutrale o positiva. Ad esempio, osservare spesso altre persone che scalano senza cadere può cancellare l’associazione negativa con l’altezza. Allo stesso modo, più si vola e si atterra in sicurezza
    e meno pericoloso ci sembrerà volare.
  3. Aumenta gradualmente la sfida. Quando inizi a sentirti a tuo agio con le piccole dosi, prova ad alzare l’asticella. Ad esempio, puoi passare dal guardare gli altri scalare allo scalare una breve distanza tu stesso. Oppure puoi offrirti volontario per presentare il risultato di un lavoro di gruppo ai tuoi colleghi o ai tuoi compagni di studio. A questo punto puoi continuare ad aumentare la sfida fino a raggiungere il tuo obiettivo, che sia scalare l’Everest, parlare davanti a centinaia di persone o volare verso un altro continente.

La tua paura potrà non svanire del tutto ma si spera che essa eserciterà un minore influsso su di te e non ti ostacolerà più nel raggiungere i tuoi risultati e goderti la vita.
Per dirla con Mark Twain: “Il coraggio non è l’assenza di paura ma il dominio su di essa”.


 

Dal progetto: I 52 Passi  Mezzopieno 

Questo articolo è apparso per la prima volta su Greater Good, il magazine on line del Greater Good Science Center presso l’Università della California, Berkeley, partner di Mezzopieno

_____________________

Questo allenamento è tratto dal programma di formazione per i volontari e per i membri e soci del movimento Mezzopieno

 

Articoli correlati:

– LA (NON) RIMOZIONE MENTALE DI UNA PERSONA   ( ▶ esercizio )

– AFFERMARE I VALORI IMPORTANTI ( ▶ esercizio )

– METTERE LE DISCUSSIONI IN PROSPETTIVA   ( ▶ esercizio )

– CHIACCHIERARE CON UNO SCONOSCIUTO   ( ▶ esercizio )

– CHIEDERE SCUSA IN MODO EFFICACE   ( ▶ esercizio )

– IL DONO DEL TEMPO    ( ▶ esercizio )

– VISUALIZZARE IL PROPRIO OBIETTIVO    ( ▶ esercizio )

– CONSERVARE LA SPENSIERATEZZA   ( ▶ esercizio )

– LA TUA CAPSULA DEL TEMPO   ( ▶ esercizio )

– ASSAPORA UNA CAMMINATA   ( ▶ esercizio )

– UN ALLENAMENTO ALLA FELICITÀ   ( ▶ esercizio )

– TRE COSE BELLE  ( ▶ esercizio )

– TROVARE IL LATO POSITIVO  ( ▶ esercizio )

– RINUNCIARE A UN PIACERE  ( ▶ esercizio)

– LA MIGLIORE VERSIONE DI TE  ( ▶ esercizio)

– SUPERARE LA PAURA  ( ▶ esercizio)

– USA I TUOI PUNTI DI FORZA  ( ▶ esercizio)

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...