Salta al contenuto

LE BUONE ABITUDINI – un allenamento alla felicità

RINUNCIARE A UN PIACERE ( ▶esercizio)

image

 

“Posso resistere a tutto, tranne che alle tentazioni”  (Oscar Wilde)

 

Uno dei principali nemici della felicità è “l’adattamento edonistico”, cioè la tendenza ad abituarci alle cose piacevoli e, di conseguenza, ad apprezzarle di meno. Interrompere temporaneamente attività piacevoli impedisce l’adattamento edonistico e può, quindi, aumentare il piacere derivato da tali attività.

Abbandonare qualcosa per poi riprenderlo più tardi può costruire l’aspettativa e rendere l’esperienza più nuova ed eccitante. Può anche rendere le persone più inclini a focalizzare ed assaporare gli aspetti piacevoli di un’esperienza, invece che lasciarsi andare alla distrazione. Sovente diamo per scontato che di più è meglio, che i più grandi piaceri derivino dall’abbondanza e dall’indulgenza ma la ricerca suggerisce che, entro certi limiti, la scarsità e la temperanza conducono alla felicità.

– Seleziona qualcosa che ti piace fare regolarmente e per la quale hai accesso pressoché illimitato. Una buona scelta può essere un cibo o una bevanda particolare, come il cioccolato o la birra.

– Il primo giorno indulgi come faresti normalmente in questa attività/piacere. Divora una barretta di cioccolato. Versati un bicchiere di vino. Parcheggiati di fronte alla TV.

– Poi, per una settimana, non concederti per nulla tale piacere. Se smetti di mangiare cioccolato, evita anche i cibi che lo contengono; se smetti di guardare la TV, cerca di non guardare neppure un video sul tuo telefonino

– Alla fine della settimana, indulgi nuovamente in tale piacere. Mentre lo fai presta attenzione a come ti senti. Noti particolari sensazioni fisiche (es. il sapore e la composizione del cioccolato) più del solito? Quanto è piacevole l’esperienza? In che stato d’animo ti trovi?

– Prova a ripetere lo stesso procedimento con differenti piaceri nelle settimane successive e, durante queste settimane di astinenza, cerca di focalizzare la tua attenzione sui piaceri di cui godi ogni giorno. Quali sono le attività o le esperienze che realmente ti piace fare? Che cosa ti piace di esse? Come ti fanno sentire? Come pensi che ti sentiresti se ti fosse impedito di fare quella attività a tempo indefinito?


 

Dal progetto: I 52 Passi  Mezzopieno 

Questo articolo è apparso per la prima volta su Greater Good, il magazine on line del Greater Good Science Center presso l’Università della California, Berkeley, partner di Mezzopieno

_____________________

Questo allenamento è tratto dal programma di formazione per i volontari e per i membri e soci del movimento Mezzopieno

 

Articoli correlati:

– LA (NON) RIMOZIONE MENTALE DI UNA PERSONA   ( ▶ esercizio )

– AFFERMARE I VALORI IMPORTANTI ( ▶ esercizio )

– METTERE LE DISCUSSIONI IN PROSPETTIVA   ( ▶ esercizio )

– CHIACCHIERARE CON UNO SCONOSCIUTO   ( ▶ esercizio )

– CHIEDERE SCUSA IN MODO EFFICACE   ( ▶ esercizio )

– IL DONO DEL TEMPO    ( ▶ esercizio )

– VISUALIZZARE IL PROPRIO OBIETTIVO    ( ▶ esercizio )

– CONSERVARE LA SPENSIERATEZZA   ( ▶ esercizio )

– LA TUA CAPSULA DEL TEMPO   ( ▶ esercizio )

– ASSAPORA UNA CAMMINATA   ( ▶ esercizio )

– UN ALLENAMENTO ALLA FELICITÀ   ( ▶ esercizio )

– TRE COSE BELLE  ( ▶ esercizio )

– TROVARE IL LATO POSITIVO  ( ▶ esercizio )

– RINUNCIARE A UN PIACERE  ( ▶ esercizio)

– LA MIGLIORE VERSIONE DI TE  ( ▶ esercizio)

– SUPERARE LA PAURA  ( ▶ esercizio)

– USA I TUOI PUNTI DI FORZA  ( ▶ esercizio)

ツ diffondiamo la positività condividi

Articoli correlati

© MEZZOPIENO NEWS | TESTATA REG. TRIB. TORINO 19-24/07/2015
Loading...